2-4 OTTOBRE 2020

Comuni di Castiglione dei Pepoli – Camugnano (BO)

a cura di Boschilla e Articolture,
con il supporto di Unione Appennino Bolognese


L’ecologia politica è una disciplina che intreccia i fattori economici, sociali e culturali ai fenomeni ambientali, per interrogarsi – e interrogare il potere politico – su come possiamo positivamente incidere sulla crisi ecologica che il mondo sta attraversando. Aprire la riflessione e il confronto nelle terre alte dell’Appennino bolognese, in una delle tante aree interne che caratterizzano l’Italia, è un modo per osservare il centro, il modello-città, i suoi cortocircuiti e i suoi fallimenti da una prospettiva alternativa.

Lagolandia – il progetto di valorizzazione territoriale a base culturale, che dal 2014 esplora con occhi nuovi l’area montana dei laghi di Bologna – ospita e promuove le tre giornate di studio interdisciplinare con docenti di calibro internazionale, che porteranno l’Appennino al centro di un percorso teorico e pratico tra il globale e l’iper-locale.

La dimensione seminariale si incrocia ai trekking didattici, in cui il camminare rende possibile una discussione più orizzontale, un’immersione etnografica nell’ambiente naturale e nelle sue questioni profonde, con l’obiettivo di costituire un gruppo di ricerca-azione che sappia sperimentare nel tempo nuovi modelli di sviluppo, nuovi stili di vita, di produzione e di consumo.


PROGRAMMA

Venerdì 2 ottobre | PERIMETRI

Lago di Santa Maria (Castiglione dei Pepoli)

dalle 15.30Accoglienza partecipanti
16.30Il senso di una scuola in AppenninoANDREA CHILOIRO, Associazione Boschilla e CHIARA GALLONI, Articolture
17:00Avvicinarsi all’ecologia politica: idee e praticheEMANUELE LEONARDI
Ricercatore in Sociologia, Università di Parma
18:00Restare o tornare alle aree interne: 
presentazione “Manifesto per Riabitare l’Italia”
FILIPPO BARBERA
Professore ordinario di Sociologia economica, Università di Torino
dalle 19:00Cena e networking

Sabato 3 ottobre | CLIMA È AMBIENTE

Lago di Brasimone, Camugnano

10:00Dalla Regione alla Provincia, alla nascita di un biodistretto in Appennino bologneseVINCENZO BARONE
Ricercatore di “eco&eco Economia ed Ecologia”, Bologna
11:00La montagna come ‘bacino di resilienza’ 
contro i cambiamenti climatici
ELISA MAGNANI
Professoressa associata di Geografia,
Università di Bologna
12.30Pausa pranzo
14.30
Trekking didattico
MICHELE LAPINI Fotogiornalista
Presentazione del progetto ongoing sul cambiamento climatico in Italia, con focus sulla tempesta Vaia e la copertura del ghiacciaio Presena, in cammino verso il borgo abbandonato di Chiapporato
19:00Cena
21.30Proiezione documentario“Le terre di tutti”
un film del gruppo di ricerca Emidio di Treviri e Brigate di Solidarietà Attiva. Sarà presente il regista FERDINANDO AMATO

Domenica 4 ottobre | S-POPOLARE

Rasora (Castiglione dei Pepoli)

9.30Prima il food e poi le case?ALEXANDRA D’ANGELO
Antropologa e dottoranda di Sociologia, Univeristà di Torino
10.30Futuri possibili: immaginari collettivi sull’abitare le aree interneVINCENZA PELLEGRINO
Professoressa associata di Sociologia dei processi culturali, Università di Parma
11.30Le architetture rigeneranti di OstanaANTONIO DE ROSSI
Professore ordinario di Progettazione architettonica e urbana, Politecnico di Torino
12.30Pausa pranzo
14.30
Trekking didattico
GIOVANNI TENEGGI
Direttore ConfCooperative Reggio Emilia
Infra-strutture comunitarie: riflessioni itineranti sull’essere e il farsi luogo attraverso le cooperative di comunità
17.30Conclusioni

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE

La Scuola di Ecologia Politica in Montagna è un corso di formazione ad iscrizione obbligatoria, per un massimo di 15 partecipanti.

La partecipazione prevede il pagamento di una quota di iscrizione di euro 100,00 a copertura delle attività seminariali, dei trekking didattici, delle attività di networking e del vitto per i tre giorni di permanenza.

La partecipazione implica la presenza fisica – salvo nuove disposizioni dovute alla pandemia COVID19 – per tutte e tre le giornate di lavoro. I partecipanti sono tenuti a raggiungere la location autonomamente, mentre una volta arrivati a Lagolandia, l’organizzazione si occuperà della logistica, così come del vitto e dell’eventuale alloggio.

Il pernottamento prevede tariffe convenzionate con gli alberghi del territorio, ovvero euro 40,00 euro per chi desidera alloggiare in camera doppia, o euro 60,00 per chi desidera alloggiare in camera singola, a copertura di entrambe le notti di soggiorno.

>>>>per procedere con l’iscrizione clicca qui

Per ogni ulteriore informazione, è possibile inviare una mail a
informazioni@lagolandia.it